ACCEDI A TUTTI I CONTENUTI!

Registrati per accedere a tutti i contenuti di Numeriestelle.com!

Registrati per accedere a tutti i contenuti di Numeriestelle.com!

Registrati per accedere a tutti i contenuti di Numeriestelle.com!

Slider

Cosa ci riserverà il 2019?

Cosa ci riserverà il 2019

di Anna Laura Ricci Manzoli

 

 

Copyright: Tutti i contenuti delle pagine e tutti i diritti di proprietà intellettuale e artistica del sito www.numeriestelle.com sono di Anna Laura Ricci Manzoli © " e sono tutelati dalle leggi in vigore. È vietata la riproduzione anche parziale, fatta salva la concessione scritta di autorizzazione da parte della detentrice del copyright su espressa e formale richiesta.

 

 

 Anche quest’anno, interroghiamo i Numeri per scoprire come sarà questo 2019. Addizioniamo tra loro le cifre dell’anno: 2+0+1+9 = 3;il 2019 è un Anno Universale TRE. In numerologia i numeri non sono considerati cifre ma Numeri poiché emanano una propria energia. Questo numero è considerato il più potente, misterioso e soprattutto sacro tra i nove numeri cosiddetti semplici. Esso esprime l’ordine ineffabile della Divinità. È il figlio dell’Uno padre e del Due madre. Anche secondo la concezione cristiana questo numero rappresenta il simbolo della Trinità del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.  Dai racconti popolari ai miti e leggende, alle religioni, il Tre occupa un posto di grande rilievo: Aristotele afferma che è il primo numero con cui si può usare il termine “tutti”. È un numero globale, se preferite, collettivo, perché ciò che accade tre volte è legge e in Egitto il Tre era evidentemente il limite superiore della numerazione esatta e al tempo stesso espressione di infinita molteplicità. In egiziano il simbolo per indicare il plurale sono tre linee, si può comprendere quindi che il Tre indichi un superlativo: terfelix, ovvero tre volte felice, ma anche trismegistos che significa tre volte grande. Da Giona, al numero dei figli di Abramo e quelli di Noè, ai tre patriarchi, ai tre cavalieri più valorosi, ai tre giganti più forti e si potrebbe continuare per un bel po’: il Tre è sempre presente.  In tutte le credenze del mondo questo numero assume la massima importanza tra i nove numeri. Il simbolo associato alla sephirah Binah, che corrisponde al numero Tre, è rappresentato dalla coppa la cui apertura verso l’alto indica una ricettività per le influenze celesti, è sempre stata il luogo nel quale si operano le meraviglie: l’utero dentrol il quale si forma una nuova realtà, ma anche il destino umano ricevuto dalla mano di Dio e che non si può cambiare. Gesù stesso poco prima del suo arresto afferma: “Padre mio, se possibile, passi da me questo calice! Però non come voglio io, ma come vuoi tu!” Il numero Tre, in effetti, è alla base  del compimento del destino per mezzo del quale l’uomo espiando le colpe, gli errori comportamentali, può finalmente aspirare alla realizzazione massima: il Cristo fu crocefisso nell’ora terza, con la sua morte espiò davanti a Dio le colpe commesse dall’umanità, aprendo, con il suo sacrificio, le porte del Paradiso. I Maya lo attribuiscono alla donna il cui simbolo sono le tre pietre del focolare, Pitagora definisce il triangolo come principio dell’origine, fu così che questa figura geometrica divenne un amuleto e Platone voleva costruire il mondo sui triangoli. Nella sua accezione meno sacra, secondo la leggenda, gli uomini muoiono tre giorni dopo essere stati toccati da uno spirito o un demone e anche gli spiriti si liberano al terzo giorno. Anche oggi di regola bisogna superare il terzo giorno per essere dichiarati non in pericolo di vita. Il patibolo viene retto con tre pali; durante i giuramenti satanici vengono sacrificati tre animali neri: un montone, un gatto e un pollo. L’incrocio ovvero il trivium è un luogo che fa sempre paura. Odino non cavalca più il suo destriero a otto zampe ma a tre. Nei riti religiosi e nei riti magici è molto importante pronunciare la formula per tre volte e la maledizione più potente secondo la leggenda è “che possa giacere sotto le tre terre”. Ruckert così raffigura i tre aspetti della vita umana: “… Sul liuto egli suona tre diverse note, sicché con una fa ridere chi lo ascolta, con l’altra fa piangere chi lo ascolta, e, infine, con la terza nota fa sprofondare tutti nel sonno…”. Nascita, Maturità, Morte.

Dopo questa approfondita conoscenza “storica” del numero Tre, è lecito chiedersi, quindi, che influenza avranno queste vibrazioni durante l'anno 2019. Il Tre nella sua accezione positiva, rappresenta l’intelligenza creativa, rappresenta una ventata di ottimismo, di speranze, di nuove riprese; nella sua accezione negativa, potrebbe esserci un avanzamento in Europa, ma non si escludono altre zone della Terra, di movimenti populisti, d’intolleranze. Le destre estreme si affermeranno sempre più, e il Tre rappresentando nel suo simbolismo i giovani, saranno in gran parte loro i leaders delle contestazioni nelle piazze.  Non mancheranno delusioni e difficoltà economiche. Meglio guardare sempre il bicchiere mezzo pieno!

 

Portafortuna: durante l’anno indossare qualcosa di colore giallo, meglio se una pietra gialla come ad esempio un'ambra ogni giovedì, risulterà un ottimo portafortuna per la comunicazione e per  i nuovi contatti.

Alla mezzanotte del 31 indossare un quarzo citrino e, possibilmente, indossatelo per tutto l’anno: aiuta a riequilibrare le energie,  alleviare lo stress, la tristezza e migliorare i rapporti sociali.


Ottimo il martedì 19 febbraio e il 20 marzo 2019 per avviare progetti.

Difficili i mesi di ottobre e novembre

 

Nota: nel 1999 il settimanale Visto mi intervistò sulla entrata del 2000 e cosa avrebbe comportato. Riporto solo due risposte che mi stanno particolarmente a cuore: …”Dal 2000 in poi la donna prenderà  sempre più potere e indipendenza in tutti i settori fino ad ora esclusivo dominio maschile…” La seconda meno piacevole: “…gli anni 2000 saranno particolarmente violenti…in particolare il 2020 e il 2022”.

 

BUON ANNO 2019 A TUTTI!!!

 

 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Copyright: Tutti i contenuti delle pagine e tutti i diritti di proprietà intellettuale e artistica del sito www.numeriestelle.com sono di Anna Laura Ricci Manzoli ©" e sono tutelati dalle leggi in vigore. È vietata la riproduzione anche parziale, fatta salva la concessione scritta di autorizzazione da parte della detentrice del copyright su espressa e formale richiesta.

 

 

 © 2019 by Numeri&Stelle - all rights reserved

 

 

 

 

 

© 2018 Numeriestelle. All Rights Reserved.
Free Joomla! templates by Engine Templates | Documentation